LA NANOSOFT RICERCA NUOVO PERSONALE: L’ALTERNATIVO CONCEPT DI LAVORO DELL’AZIENDA COSENTINA.
PALESTRA, SALA GIOCHI E SETTIMANA CORTA PER I DIPENDENTI, COSÌ IAZZOLINO SFIDA L’EMIGRAZIONE IN CALABRIA.

RENDE, 14 Settembre 2022 – La Nanosoft di Cosenza, azienda specializzata nello sviluppo e distribuzione sul territorio nazionale di progetti e soluzioni software, è alla ricerca di sviluppatori e sviluppatrici software. La sfida dell’azienda rivolta alla consulenza, sviluppo, manutenzione e assistenza di applicativi end-to-end e del controllo di produzione inerenti al mondo finance, pubblica amministrazione, industria e servizi, è quella di offrire una concreta possibilità lavorativa e di carriera a risorse del luogo. Nanosoft punta anche in alto sulla specializzazione dei propri dipendenti, favorendo e incentivando corsi di formazione e percorsi di certificazione come Amazon Web Services, Microsoft Azure, Kubernetes ed altri. Limitando in qualche modo il fenomeno dell’emigrazione dalla nostra terra, sempre più diffuso.
Tra l’altro Iazzolino e soci grazie ad una visione diversa di quello che deve essere un ambiente lavorativo secondo il loro concept, ha recentemente creato delle aree speciali appositamente per i dipendenti. Una palestra ed una sala giochi infatti sono completamente a disposizione di coloro i quali operano alla Nanosoft per i momenti di svago pre e post turno di lavoro. Un modo per far sentire speciali, quasi coccolare i loro collaboratori, ed allo stesso tempo impiantare nel nostro territorio una visione completamente rivoluzionaria di lavoro.
E le novità previste da Iazzolino e soci non finiscono qui. Infatti, sono in programma di sperimentare al più presto la settimana lavorativa corta. Un ciclo di lavoro che si assesterà sui 4 giorni lavorativi settimanali anziché sui 5 canonici che allo stesso tempo non intaccherà minimamente lo stipendio dei dipendenti. Insomma chi lavora alla Nanosoft lo fa in Calabria, a due passi da casa, ma con tutti i confort ed i benefit che si potrebbero trovare, ad esempio, nei paesi della Scandinavia. Impossibile cercare di meglio.

  • Continue reading
  • Continue reading
  • Continue reading
  • Continue reading